Campania
Viaggi

Campania felix: le bellezze di Napoli e Salerno

Il sold out recentemente fatto registrare dalle strutture ricettive di Napoli ci conferma che la città di Partenope è tornata a essere tra le più ambite d’Italia e d’Europa. La Campania tutta, però, continua a far registrare dei numeri record in termini di afflusso di turisti e oggi andremo alla scoperta delle bellezze di Napoli e Salerno.

Il fascino di Napoli resta immutato

La storia di Napoli affonda le sue radici nell’epoca greca e romana, quando i nostri antenati decisero di insediarsi in quella terra fertile e brulicante di vita tra il Vesuvio e il mare. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, ma quel fascino selvaggio e primordiale è arrivato intatto sino ai giorni nostri. Nonostante le sue mille contraddizioni e le sue mille difficoltà, Napoli è ancora oggi una delle mete più ambite al mondo e, ogni anno, attrae centinaia di migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo che giungono nella città di Partenope per godere di uno dei lungomari più lunghi e suggestivi al mondo, delle bellezze del Duomo e del Maschio Angioino, della Napoli sotterranea e delle tante opere d’arte presenti all’interno dei musei cittadini. Chi soggiorna all’ombra del Vesuvio non può poi fare a meno di visitare lo Stadio Diego Armando Maradona, casa del Napoli Calcio che, secondo le quote disponibili sui siti dove è anche possibile consultare i risultati di calcio live, è, all’inizio di novembre, una delle favorite indiscusse per la vittoria del campionato di Serie A in corso di svolgimento. Non è un caso che lo stadio sia stato dedicato a Maradona, che è stato, è e sarà un idolo indiscusso per la città campana. Un altro motivo che attrae i turisti internazionali, come i connazionali, a Napoli è anche il fatto che è la città natale della pizza, probabilmente uno dei cibi favoriti al mondo.​​​​​​​

Salerno: la piccola perla della Campania

A poco più di 40km di distanza da Napoli, c’è poi Salerno che, negli ultimi anni, ha scoperto la propria vocazione turistica e che, soprattutto nel periodo natalizio, è letteralmente presa d’assalto dai visitatori che giungono in città per godere della rassegna denominata “Luci d’Artista”. Salerno nel corso degli anni ha saputo evolversi, diventando non più e non solo meta di passaggio per coloro che vogliono raggiungere le bellezze della Costiera Amalfitana e di quella Cilentana. Il Duomo che è risalente al XII sec. d.C., il Castello Arechi di epoca longobarda che domina la città dal Monte Bonadies e che offre una visuale completa sul Golfo di Salerno, l’acquedotto di epoca romana, i vicoli del centro storico e la nuova Piazza della Libertà sono tutti dei veri e propri gioiellini da non perdere. Da Salerno, come detto, è possibile raggiungere agevolmente sia le bellezze della Costiera Amalfitana – con Amalfi, Ravello e Positano che distano poco più di mezz’ora di auto – sia quella della Costiera Cilentana e una delle tappe obbligate è, senza ombra di dubbio, Paestum dove ancora oggi sono presenti due dei templi di epoca greca meglio conservati al mondo.

La Campania è una terra ricca di bellezze paesaggistiche e architettoniche a cui finalmente negli ultimi anni è stata riconosciuta l’importanza che meritano. Napoli e Salerno stanno  riscoprendo la propria vocazione turistica e l’augurio è che anche tutta la Campania possa seguire le orme di queste due bellissime città.

Campania felix: le bellezze di Napoli e Salerno
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

To Top