Appuntamenti

“Instant”: Napoli e i suoi “humans”

Instant – Humans of Naples x Lomography è una mostra fotografica “vuota”, che non vuole mettere in mostra opere d’arte, ma la pura e semplice umanità della gente. Saranno proprio i partecipanti all’esposizione, infatti, a renderla vera, concreata, reale. Soggetti inaspettati, sconosciuti, ma poi noti grazie a quattro semplici domande: Qual è la cosa più bella che hai fatto nella tua vita? Qual è la cosa più brutta che hai fatto nella tua vita? Cosa ami fare? Cosa odi fare?

Il raccontarsi permette di svelare qualcosa che ci appartiene, che definisce ciò che siamo. A tutto il resto pensa lo sguardo, un ponte che crea legami profondi anche con persone sconosciute. Un’estensione dell’occhio umano, poi, è la macchina fotografica, grazie alla quale è possibile aprire una finestra sul mondo per guardare davvero – e conoscere – chi abbiamo di fronte. Il “cuore dell’umanità” sarà quindi immortalato in una mostra unica, gratuita, che si terrà il 22 settembre dalle 19 all’1 circa, presso lo Slash art/msic in via Vincenzo Bellini 45.

Humans of Naples è un progetto nato da Vincenzo Noletto che dopo un viaggio in Irlanda, con macchina fotografica al seguito, ha deciso di cambiare completamente la sua vita lasciandosi alle spalle il vecchio lavoro. Gli scatti fatti tra Cork e Dublino, raccolti su Flickr, e il progetto Humans of New York con il quale era già entrato in contatto due volte, hanno spinto Vincenzo a diventare fotografo e a creare, appunto, Humans of Naples. Un modo semplice e diverso per dare un vero e proprio volto ai cittadini partenopei e alla stessa Napoli, con le sue vie e le sue bellezze.

La Lomo Instant Wide sarà la protagonista indiscussa della mostra. Con questa macchina, infatti, saranno scattate le istantanee ai visitatori immortalati e subito “esposti”. La Lomography è un’organizzazione dedicata completamente alla fotografia analogica, sperimentale e creativa che vuole dare una voce tutta nuova alle pellicole e alle macchine – che si sono perse nel tempo con l’avvento della fotografia digitale – con un claim deciso e originale: film is not dead, la pellicola non è morta.

Vincenzo Noletto con questo evento assolutamente da non perdere non soltanto abbraccia suddetto claim, ma vuole dimostrare e condividere quanto attraverso la fotografia sia possibile esprimere la propria arte, il proprio animo e guardare alla natura umana da tutta un’altra prospettiva.

SalvaSalva

“Instant”: Napoli e i suoi “humans”
Clicca per commentare

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top