Mar dei Sargassi presentato a Montecitorio per la Made in Scampia Box

MdSCamera

Suona presto la sveglia in casa Mar dei Sargassi, il 16 novembre 2017. Per chi è riuscito a dormire almeno un po’, tenendo a bada le emozioni, è già il momento di sorseggiare il primo caffè del giorno e scendere in strada a godere del fresco delle prime ore dell’alba. La stazione è ancora silenziosa, appena qualche universitario calpesta veloce la strada verso la metropolitana. Il nostro treno è lì che già ci aspetta.

Roma l’abbiamo raccontata spesso nei nostri articoli legandola ai fatti di cronaca politica che hanno interessato il Paese, analizzando le proposte che la Camera dei Deputati prima e il Senato poi hanno promosso in legge o bocciato, ritardando ancora provvedimenti che, invece, avrebbero meritato maggior sinergia tra le parti.

È proprio Montecitorio ad attenderci, ad attendere il Direttore Alessandro Campaiola, il Direttore Editoriale Antonio Salzano e il Caporedattore Flavia Fedele. Presso la sala stampa della Camera, l’Onorevole Michela Rostan, del gruppo Articolo 1 – MDP, ci dà il benvenuto. Il motivo di questo invito inaspettato, ma gradito come pochi altri riconoscimenti di stima e apprezzamento di un lavoro votato alla ricerca della verità, è nobile e elegante come gli intenti dei promotori, l’Associazione VoDiSca con i suoi responsabili Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo: questa mattina di metà novembre torna in vendita la Made in Scampia Box. 

Un libro della casa editrice Marotta&Cafiero, stampato a km0 su carta riciclata certificata con inchiostri non inquinanti e colle senza plastificanti; un Pizzino della Legalità, ovvero un magnete contenente un QRcode attraverso il quale scaricare, in formato digitale, l’ancora vivido racconto della storia della vittima innocente di camorra Alberto Vallefuoco, scritta da Fabio Giuliani; cinque Dosi di Caffè, un neonato progetto di Made in Scampia, cialde ESE prodotte a Melito di Napoli con chicchi provenienti dal Brasile e dall’Africa; il film Scampia Felix, prodotto dal Gridas con la regia di Francesco Di Martino; uno sconto 2×1 su tutti gli spettacoli della stagione 2017-2018 del Teatro Bolivar; infine un cd musicale, Mai più nuvole sulle anime randagie, congiuntamente all’ebook Sangue Randagio, entrambi a opera di Fabrizio Fedele, scrittore e musicista partenopeo. È questo, e non solo, il contenuto della scatola fautrice di una larga fetta delle straordinarie iniziative messe in campo da Rosario e Maddalena in quel quartiere che hanno deciso di difendere e sovvertire nelle intenzioni.

Quindi, è il nostro turno. Per suggellare la collaborazione tra la nostra testata e la casa editrice prima di Posillipo, ora punto di riferimento dell’area nord partenopea, nell’ottica di una nuova produzione che darà vita a una rivista letteraria quadrimestrale, un segnalibro prodotto dalla nostra esperta grafica, Francesca Testa, completa la straordinaria offerta di quello che si presta a essere un’idea innovativa e accattivante per le prossime feste natalizie. Anche nel nostro caso, un codice QR darà modo, a chi sfrutterà il nostro promemoria per le letture serali, di essere indirizzato a un’ala dedicata del sito attraverso cui scaricare contenuti giornalistici inediti e speciali prodotti per l’occasione.

Tocca proprio a Rosario Esposito La Rossa dare il via alla conferenza stampa, quindi, il Direttore, Alessandro Campaiola, commenta così questo piccolo, grande traguardo raggiunto da Mar dei Sargassi nel giro di solo un anno dalla sua fondazione: Il nostro è un giornalismo sociale, vuol dire arrivare a tutti e in maniera estremamente semplice. Con Rosario c’è stata subito una grande sintonia, le battaglie di VoDiSca sono le nostre battaglie. Vogliamo raccontare nuove storie, che arrivino dal basso ma che siano sinonimo di riscatto. Siamo una voce libera, e quando una voce libera arriva alla Camera dei Deputati è sempre una straordinaria notizia, soprattutto in un momento storico in cui l’Italia non balza agli onori delle cronache per la libertà di stampa.

I ringraziamenti di rito li porta, invece, il Caporedattore e Presidente della nostra Associazione Culturale L’Anguilla, Flavia Fedele, poi, gli interventi dei padroni di casa, l’Onorevole Michela Rostan e l’Onorevole Davide Mattiello, incorniciano le lodevoli iniziative messe in campo da VoDiSca, sottolineandone la straordinaria capacità di far rete con altre realtà a favore di un territorio da cui la politica è ancora molto lontana.

Al termine della presentazione, Roma ci abbraccia come una mamma, ci coccola con la sua straordinaria cucina e ci infonde fiducia attraverso il futuro che brilla negli occhi della neonata scugnizza, Morena, figlia di Rosario e Maddalena, al suo primo sguardo sulla Capitale.

La Made in Scampia è uno scrigno che racchiude le storie di ognuno di noi, i sacrifici spesso silenziosi, un piccolo baule contenente un tesoro che è l’idea del domani. Se in una fresca mattina di metà novembre, dei giovani genitori di Scampia, i libri, l’informazione indipendente e la politica convergono in un’unione di forze di cui spesso si è scettici, il tempo che scorre fa meno paura. Morena sorride felice. E anche noi.

Il video integrale dell’intervento al sito http://webtv.camera.it/evento/12199

Article by Alessandro Campaiola

<p>Fondatore e Direttore Responsabile del giornale MarDeiSargassi.it. Scrittore e Giornalista, ha contribuito con i suoi racconti alle prestigiose raccolte “Napoli in cento parole” e ha pubblicato, nel 2014, il suo libro “Raccontami Così”.</p>

Comments: no replies

Join in: leave your comment